Utilizziamo cookie nostri e di terze parti al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione sul nostro sito, valutare il coinvolgimento dei nostri utenti e migliorare i nostri servizi.
Continuando nella navigazione acconsenti all'utilizzo di cookie sul tuo dispositivo.
mantra
È divertente vedere come periodicamente gli autori New Age, per vendere qualche libro in più e tenere attiva la macchina del commercio, si inventino nuove correnti di pensiero.
Nascono così nuove "tecniche", se vogliamo chiamarle tali, che promettono grande efficacia a patto che si facciano determinati riti...l'ignaro lettore, che in genere non ha alcuna conoscenza dei meccanismi del suo inconscio e di come funzioni la sua mente, si fida, e comincia a mettere in pratica i consigli che trova scritto.
 
Purtroppo, nella maggior parte dei casi, tali pratiche sono assolutamente inutili, nelle migliori delle ipotesi...
Ma talvolta, ciò che questi "autori" New Age spingono a compiere sono vere e proprie tecniche di depotenziamento e rimodellamento del pensiero, che sfiorano il plagio psichico e possono, alla lunga, creare seri disturbi della personalità.
Ovviamente gli autori non essendo psicologi o seri studiosi della mente, scrivono ciò che gli passa per la testa, ciò che sanno essere commercialmente vendibile, senza pensare minimamente alle possibili conseguenze nel lungo periodo.
Anzi, il più delle volte bastano poche righe, scritte dietro la seconda di copertina, per liberarsi della responsabilità sull'utilizzo proprio delle tecniche descritte...
 
Poiché in un altro articolo mi sono occupato di analizzare gli effetti deleteri di queste pratiche (nell'articolo dell'8 Aprile 2014, "PRINCIPI DI MIGLIORAMENTO PERSONALE: CHI TI VUOLE CONVINCERE CHE LA VERITÀ SIA DENTRO DI TE", se non lo hai ancora letto LEGGILO ADESSO. LINK DIRETTO), oggi voglio esaminare insieme a te altri aspetti di questo fenomeno per farti comprendere le possibili conseguenze negative cui potresti incorrere praticando quei "riti" e quelle "tecniche".
 
Sicuramente da piccolo avrai sperimentato gli effetti esilaranti causati dal pronunciare in maniera continua e ripetitiva alcune parole :-)
È un gioco che i bambini fanno spesso....prendono una parola strana per le loro orecchie, e la ripetono all'infinito, velocemente, finché la parola stessa perde di senso.
Il gioco di solito viene fatto con quelle parole che al bambino vengono insegnate come "parolacce"...ho visto questo gioco qualche settimana fa ad un matrimonio, in un ristorante dove stavo cenando.
Un gruppo di bambini e di bambine si sono messe a ridere rumorosamente perché uno di loro ripeteva senza sosta la parola "cacca", e diceva agli altri bambini (avranno avuto 8 o 9 anni), di ripeterla a loro volta perché poi sembrava una parola senza senso!
 
In questo gioco, che sembra infantile, si nasconde una grande verità che i bambini, che fanno questo gioco, scoprono casualmente...
 
area di brocaLe parole che pronunciamo, o che ascoltiamo e leggiamo, vengono esaminate da una precisa area del cervello, chiamata Area di Broca; questa zona fu scoperta e descritta nel 1861 dal medico e anatomista Paul Pierre Broca.
L'Area di Broca è situata esclusivamente nella zona dominante del cervello, di lato, leggermente sopra l'orecchio.
Questa zona è divisa ulteriormente in due parti, una di queste due, in particolare quella anteriore, è direttamente coinvolta nella comprensione del linguaggio.
 
Si è visto che la ripetizione continua di una parola va a iperstimolare questa zona; quando viene raggiunto un livello di intensità critico, questa zona si satura e diventa inefficiente, quando ciò accade si ha la sensazione che ciò che stiamo pronunciando sia solamente un suono privo di significato.
 
Ecco ciò che sperimentano i bambini nel loro gioco scoperto istintivamente...
 
Da bambini l'Area di Broca viene stimolata continuamente poiché il bambino è molto ricettivo e apprende parole nuove continuamente.
Quella parte del cervello in formazione, può essere saturata facilmente e il bambino si diverte nel percepire questa "perdita di significato" :-)
 
Adesso che ti ho spiegato questo fenomeno, sicuramente avrai già intuito cosa voglio farti comprendere ;-), puoi notare che esistono moltissime correnti New Age che fanno largo uso della ripetizione continua di determinate frasi "delicate".
Sicuramente ti sarà capitato di pensare come alcune parole conquistino importanza anche e soprattutto in base al preciso momento in cui vengono dette.
Pensa alla frase "Ti amo".
Quanto è antipatico vedere coppie che utilizzano la dichiarazione "ti amo" continuamente, come fosse un intercalare...:-(
 
Il significato di alcune parole è prezioso; quando queste diventano banali, cioè non vengono più scelte in base al contesto e al momento specifico che le valorizzi, esse diventano parole "vuote"...parole che vengono usate solamente come riempitivo nelle frasi e dei dialoghi quotidiani.
 
In questi ultimi 3-4 anni si stano diffondendo alcune pratiche New Age che spingono i lettori a ripetere continuamente come un mantra, parole del genere: "ti amo", "scusa", "perdono", ti voglio bene", "grazie", ecc
È strano come siano state scelte queste parole...
 
Se andiamo a studiarle bene, sono tutte frasi che presentano alcune caratteristiche distintive rispetto a tutte le altre parole che possiamo dire...
 
1- Sono parole che veicolano, oltre ad un preciso significato, anche una o più EMOZIONI;
2- Sono parole che acquistano senso SOLO ED ESCLUSIVAMENTE se RIEMPITE DI QUELLE EMOZIONI;
3- Sono parole che si dicono A UN DESTINATARIO, QUINDI VIVONO ESCLUSIVAMENTE IN UNA RELAZIONE UNO-A-UNO;
4- Questo destinatario DI SOLITO È UNA PERSONA IMPORTANTE PER NOI, VERSO CUI DEDICHIAMO UN ATTEGGIAMENTO DI AFFETTO E AMORE (chiediamo scusa, gli diciamo grazie, ti voglio bene, ecc);
 
Alla luce di questi quattro aspetti, cerchiamo di capire cosa accade quando un lettore segue i consigli che legge su questi libri New Age...
 
Per prima cosa gli viene detto di ripetere queste frasi in vari momenti della giornata, al mattino o alla sera, oppure quando si sente triste e depresso...
Quindi ciò che si induce a fare è SPEZZARE IL TERZO ASPETTO.
Cioè si spinge il lettore a dire queste frasi verso il nulla...a lanciarle nel vuoto...poiché non le dirà avendo una specifica persona davanti, ma gli viene detto di dirle quando lui stesso si sente triste o depresso oppure quando si sveglia.

LE PAROLE PIÙ IMPORTANTI DELLA NOSTRA LINGUA VEICOLANO EMOZIONI POTENTI SOLO SE DIREZIONATE E DEDICATE VERSO QUALCUNO, CIOÈ VIVONO ALL'INTERNO DI UNA RELAZIONE. SENZA LA RELAZIONE, L'EMOZIONE VIENE MENO E CON ESSA VIENE MENO ANCHE IL SIGNIFICATO DI QUELLE PAROLE.

relazioni

DOVE È IL DESTINATARIO CUI DEDICARE AFFETTO E AMORE?
 
I testi cercano di spiegare che il destinatario siamo NOI STESSI, o talvolta che sono frasi che vanno dette VERSO LA VITA...sono giri di parole...ciò che si sta inducendo a fare alla psiche è di SPERSONALIZZARE il senso di DEDICA e di RELAZIONE che sta dietro queste bellissime parole (eh..si perché sono proprio parole bellissime...per questo molto preziose...PRENDINE MAGGIOR CURA!)
 
Queste parole possono vivere solamente QUANDO GUARDI NEGLI OCCHI LA PERSONA CUI VUOI DESTINARE IL TUO CHIEDERE SCUSA...non si può chiedere scusa o dire grazie "alla vita", perché quello che ti stai inducendo a fare e PERSONIFICARE un'entità astratta CHE VIVE SOLO NELLA TUA IMMAGINAZIONE.
In questo modo stai solo ALIMENTANDO LA TUA AUTO-REFERENZIALITÀ.
Se ti senti di ringraziare il destino o qualche entità astratta che senti dentro di te, ringraziala una volta e basta, se ciò ti fa stare bene...ma non ha senso ripetere questo ringraziamento spacciandolo PER UNA TECNICA DI MIGLIORAMENTO PERSONALE.
Altrimenti ciò che andremo a compiere è proprio una perdita di senso di queste parole.
 
Ora non voglio fare il complottista, ma quando induciamo negli altri una perdita di significato e senso, soprattutto in termini come "amicizia", "amore", "grazie", ecc, ciò che creiamo sono persone insensibili alle emozioni che tali parole dovrebbero stimolare.
Ed è molto strano che in queste presunte tecniche le parole scelte siano proprio le PRINCIPALI PAROLE CHE VEICOLANO EMOZIONI DI RELAZIONE E DEDICA EMOTIVA.
 
Sono stati compiuti moltissimi studi effettuati sui soldati americani scelti in procinto di partire per determinate missioni di guerra; a questi gruppi venivano somministrate per diverse ore immagini di cadaveri e persone morte, immagini di sofferenza e di dolore, e poi tramite dei colloqui mirati si studiava il livello di sensibilità che questi soldati avevano riguardo a quelle immagini e a quei concetti.
Dopo un po' che il cervello vedeva e rivedeva quelle immagini, il livello di attenzione calava e i soldati accettavano passivamente i significati indotti da quelle immagini andando a perdere sensibilità.
Col tempo erano diventati assolutamente INSENSIBILI a scene di UCCISIONI E MORTE VIOLENTA!!
Il cervello non si scandalizzava più, non reagiva più con stupore e disgusto, ma cominciava a ritenere assolutamente prive di senso quelle immagini, ERANO DIVENTATE SCENE PRIVE DI FORZA EMOTIVA SIGNIFICATIVA.
 
Stessa cosa avviene a chi, andando a leggere continuamente libri di quella determinata corrente New Age, decide di mettere in pratica quegli esercizi.
Ho trovato in molti gruppi su Facebook, persone che alla fine di ogni messaggio scrivono: "Ti perdono, grazie, ti amo"...che significato danno REALMENTE a quelle parole SE NEANCHE CONOSCONO LA PERSONA CHE STA DALL'ALTRA PARTE DEL MONITOR?
L'emozione che andranno a provare, quando si ritroveranno a dire a voce "ti amo" a qualcuno, sarà uguale alla sensazione di pronunciare parole come "sedia" o "scolapasta"...assolutamente prive di qualsiasi emozione! :-(
 
Dobbiamo fare attenzione quando andiamo a riprogrammare il nostro cervello con la prima pratica che troviamo nei libri...
Ci sono moltissime tecniche che vengono spacciate per utili, ma che hanno come unico scopo quello di indurre un vero e proprio lavaggio del cervello nelle persone, per spegnere loro la capacità critica ed emozionale ed aumentare la loro AUTOREFERENZA, così da potergli spacciare di tutto, sotto l'induzione che SE SI SENTONO MEGLIO LÌ PER LÌ, ALLORA STANNO AGENDO PER IL MEGLIO!
NIENTE DI PIÙ FALSO!
Magari lì per lì, nell'immediato, ti sembra effettivamente di stare meglio, ma quando la pratica la ripeti continuamente perché pensi ad essa in termini di "esercizio" o di "mantra" per aumentare la tua "spiritualità", ecco che alla lunga perdi qualcosa di importante dentro te stesso!
 
Hai compreso che nella maggior parte dei casi, vengono scelte proprio parole che vengono dette A QUALCUNO DI GRANDE IMPORTANZA PER NOI; ed ecco un altro punto importante...quando ti viene insegnato che quelle frasi le devi dedicare a te stesso...ecco che stai andando a dire implicitamente al tuo inconscio, che NON SONO GLI ALTRI A DOVER RICONOSCERE I TUOI MERITI, MA I TUOI MERITI TE LI RICONOSCI DA SOLO E CHE SOLO TU PUOI FARLO!
 
Adesso ciò che accade è che la persona, col passare del tempo, PERDE IL SENSO DI RELAZIONE CON L'ESTERNO, e il riscontro degli altri, come sai bene, è l'unico modo che hai per regolare il tuo comportamento sociale...chi si ISOLA DAL GIUDIZIO DEGLI ALTRI con cattiveria e desiderio di rivalsa, finisce per diventare un asociale e COMINCIA A PERDERE IL SENSO DEL CONTESTO E DEL GIUSTO LIMITE NELLE COSE DELLA VITA; in pratica comincia a giocare ad un perverso gioco della vita in cui NEGA COSTANTEMENTE L'IMPORTANZA DEL PROSSIMO, L'IMPORTANZA DEL RICONOSCERSI NEL CONTESTO IN CUI SI VIVE. 

GLI ALTRI SONO IMPORTANTISSIMI PER LA TUA CRESCITA!

È PROPRIO GRAZIE ALLO SCAMBIO SOCIALE CHE PUOI MIGLIORARTI!

SENZA GLI ALTRI NON AVRESTI MAI UN RISCONTRO OBIETTIVO DALL'ESTERNO!

Il riscontro esterno è fondamentale PER MANTENERE ATTIVO IL TUO SENSO CRITICO; se ti affidi solo alle tue sensazioni, alle tue percezioni per osservare e giudicare il mondo, di fronte ad un improvviso squilibrio emotivo, anche solo temporaneo, non saresti mai in grado di RITROVARE EQUILIBRIO INTERIORE E LUNGIMIRANZA NEL RAGIONAMENTO.
Chi valorizza sempre ed esclusivamente le proprie opinioni, finisce per ANDARE DI MATTO, perde il senso di ADERENZA ALLE COSE, non sa più cosa fare e QUANDO farlo esattamente!
 
Un'altra cosa che sto notando nel mondo del COACHING è l'idea, che si sta diffondendo nuovamente, di utilizzare frasi motivanti come TRAINING AUTOGENO (andava un sacco di moda negli anni '80); una volta il training autogeno includeva l'uso di IMMAGINI MENTALI, è questo lo rendeva VERAMENTE EFFICACE, usatissimo in ambito sportivo, tanto che moltissimi atleti delle più svariate discipline ammisero di essere riusciti a superare i propri limiti proprio grazie all'uso continuo e MIRATO di SPECIFICHE IMMAGINI MENTALI.
Ora invece nel mondo del coaching si leggono consigli ASSOLUTAMENTE DELETERI, perché spingono i lettori/clienti a RIPETERE MASSIVAMENTE FRASI COME: <<IO SONO BELLO>>, oppure <<IO SONO AMATO>>.
Tutto questo con lo scopo di RINFORZARE L'AUTOSTIMA DEL CLIENTE.
 
Dedicherò un articolo speciale al concetto di AUTOSTIMA, perché merita un'attenta analisi; rappresenta un altro di quei concetti che hanno avuto una larghissima diffusione nelle masse per via del boom commerciale che c'era dietro, ma che nel concreto è stato più dannoso che altro.
Si è diffuso solo grazie ad un'attenta analisi di marketing che è stata effettuata e finanziata dalla lobby degli psicologi americani, che vanno veramente pazzi per questo genere di cose ;-)
 
specchio riflessoOvviamente, come hai compreso, ripetere continuamente frasi come "IO SONO BELLO" o "IO SONO AMATO", non apporta alcun beneficio anche perché, col passare del tempo, esse perdono di significato per la tua mente.
ESSERE AMATI è un sentimento, e come tale deve essere DEDICATO A NOI DA QUALCUN ALTRO; dirselo da soli è assolutamente controproducente.
Magari inizialmente induce un effetto positivo, emotivamente parlando, sull'umore della persona, ma quando telo ripeti da solo per settimane davanti allo specchio, E LÌ FUORI, NEL MONDO REALE, NESSUNO TE LO DICE DAVVERO, prima o poi aprirai gli occhi!
Prima o poi, GUARDANDOTI ALLO SPECCHIO, DOPO L'ENNESIMA RIPETIZIONE DI "IO SONO BELLO", QUALCOSA DENTRO DI TE SCATTA E TI VERRÀ DI DIRE: <<MA SE SONO BELLO, PERCHÉ SONO SOLO?>>, e soprattutto <<SE SONO VERAMENTE BELLO, PERCHÉ HO BISOGNO DI DIRMELO DA SOLO?>>...
 
Capisci l'inganno?
È come se una persona che non partecipa mai a nessuna gara si ripetesse <<IO SONO UN VINCITORE>>; OK, per il primo mese potresti anche convincertene :-) ma prima o poi una vocina dentro di te salterà fuori e ti dirà: <<MA DOVE DIAVOLO SONO I TUOI TROFEI? DOVE SONO I RICONOSCIMENTI CHE DOVRESTI AVERE?>>
 
E quando quella vocina si sveglierà, SARANNO DOLORI!! :-(
 
Perché sarà in quel momento che, dopo esserti affidato a queste tecniche per mesi, aspettandoti dei risultati concreti, OSSERVANDO LA TUA VITA VEDRAI SOLO UN'ILLUSIONE CHE TI SEI PERPETRATO A TUO USO E CONSUMO E CHE PURTROPPO NON HA NULLA DI REALE!
Molte persone, che già inizialmente erano state molto fragili (e si erano affidate a queste pseudo-tecniche), sono cadute poi in depressioni gravissime, dalle quali difficilmente si sono riuscite a rialzare (e quando ciò è accaduto, lo è stato solo grazie all'aiuto di MENTAL COACH esperti).
 
NOI CHE STUDIAMO MIGLIORAMENTO PERSONALE SAPPIAMO BENE CHE LE EMOZIONI VANNO SFRUTTATE PER IL LORO GRANDE POTENZIALE, quindi vanno COLTIVATE E AMPLIFICATE, non depotenziate come invece fanno tecniche del genere.
 
NON PUOI SFRUTTARE FRASI CHE ACCEDONO AD EMOZIONI RELAZIONALI, SVUOTANDOLE DEL LORO POTENTE SIGNIFICATO, PERCHÉ CIÒ ANDREBBE ESATTAMENTE CONTRO TUTTI I PRINCIPI DI MIGLIORAMENTO PERSONALE ED EFFICACIA PERSONALE CHE HAI FIN QUI STUDIATO.
 
Come insegno sempre nei miei corsi, se vuoi dirti "IO SONO AMATO", svenati nella vita e dedica maggior tempo a fare del bene agli altri, INVESTI PARTE DEL TUO TEMPO PER AIUTARE GLI ALTRI, SOLO COSÌ TI POTRAI CIRCONDARE DI PERSONE CHE TI DIRANNO "GRAZIE", "TI VOGLIO BENE", "TI AMO" E TUTTE QUELLE FRASI SARANNO VERAMENTE POTENZIANTI PERCHÉ SARANNO DETTE DA ALTRI A TE, CREDENDOCI DAVVERO!
DIVENTERANNO DAVVERO CIÒ CHE DEVONO ESSERE: DELLE DEDICHE D'AFFETTO! :-)
ESSE SARANNO GENUINE, e non frasi surrogato che ti dici a te stesso, come un intercalare, solo perché lo hai letto di farlo, su dei libri!
 
QUINDI DA OGGI, CONSIDERA MEGLIO IL MIGLIORAMENTO PERSONALE COME QUALCOSA CHE DEVE ESSERE SEMPRE COERENTE CON TUTTO IL TUO SISTEMA DI CREDENZE ED EVITA DI TUFFARTI IN TECNICHE POCO LUNGIMIRANTI E DI RIMODELLAMENTO DEL PENSIERO SE NON SAI DAVVERO COSA STAI FACENDO! ;-)
 
Spero che questo articolo ti abbia fatto riflettere e ti abbia lasciato dentro qualcosa di concreto :-)
Per favore, inserisci un tuo commento qui sotto, ci aiuterai a far crescere la Community :-)
 
Al prossimo Mercoledì
 
 
 
Fabrizio F. Caragnano
Professional Mental Coach